Donne Speciali

?8 Ottobre 2015
Eccomi a voi, miei cari letttori che adorate ascoltare le mie storie più strane e arrappanti, per goderne un pochino anche voi, ma questa è una storia molto strana per me, che va fuori dalla mia comprensione, ma, come dico sempre io; nel sesso cosa si può comprendere, e dove finisce il limite? quando il piacere è comque estremo? Questa volta mi chiama Paolo, un uomo che mi fa una proposta “indecente” lui, ama tutto nel sesso, ma proprio tutto, e spesso lui, fa degli incontri con delle donne speciali, insomma trans, e così mi propone un incontro di questo tipo, con una donna trans che lui, spesso incontra. A questo punto io, mi chiedo divertita, che cosa potra mai saltar furoi da questo incontro? Certamente incuriosita non posso dire di no! Mi invita a trascorre una serata nella provincia di Padova, cosi mi preparo per questo folle incontro, con mille fantasie fiorite nei miei pensieri, chiedendomi sopratutto se mi piacerà! lui mi garandisce la bellezza e la femminilità di NICOL…Arriva finalmente la sera del nostro incontro, e io mi devo vestire, per l’occasione, e mi trovo a pensare a lei, ad ogni capo che indosso, mi chiedo tra me e me, se piacerò a NICOL, chissà perchè voglio far colpo su di lei, lei, o lui, è nei miei pensieri più piacevoli, e mi trovo a sorridere, nel pensare, a che tipo di mutandine indosserà lei, e mi immagino come sarà quando gliele toglierò!! Intanto, io scelgo un abito nero elegante e provocante, ma non troppo, con scollatura profonda, con tacco 12 , calza nera velatissima, con mutandina in pizzo, con brillantini sui lati, un reggiseno a balconicino! Parto e arrivo puntuale al risotrante, ci troviamo nel parcheggio, e…..meraviglia delle meraviglie, mi trovo questa bella ragazza molto femminile ed eccitante che mi stringe la mano con un sorriso complice, facendomi l’occhiolino mi da un bacio a stampo sulle labbra….io beh io non so che dire, ma mi faccio scappare un “sei bellissima” anche se il mio pensiero e il mio sguardo si è posato li, tra le sue gambe lunghe e la sua gonna corta. La mia voglia di lei, è molto forte, ma prima si deve cenare!! Al risotrante, ci sediamo vicine, mentre Paolo si allontana un attimo, lei, da sotto il tavolo mi mette la mani tra le gambe, io la guardo con un gran sorriso, e non mi trattengo nel fare la stessa cosa! Le passo la mano sulla gamba, fino all’inguine, poi…arriva Paolo. Durante la cena faccio cadere il tovagliolo, e con la scusa di raccoglierlo, sbircio sotto la sua gonna, lei lo sa, e allarga bene le gambe per farmi guardare, ma non vedo un gran chè… peccato, la mia gola e la mia curiosità, sono sempre al massimo! finalmente la cena si conclude!! Arriviamo così all’hotel, saliamo in questa bellissima suite, NICOL, crea subito una bella atmosfera con le luci, e nel sotto fondo suona una musica soave, lei, prende subito l’iniziativa, e comincia a spogliarsi, mentre io e Paolo siamo seduti sul letto, dolcemente si toglie la maglietta, fa cadere la gonna, e resta così in lingerie, muovendosi sinuosamente, mi fa segno di avvicinarmi a lei, e così, io in ginocchio mi avvicino, e con la bocca, le tolgo le mutandine, ed eccolo li, il pezzo, la mazza, e che mazza, ora è un uomo che me lo mette tutto in bocca, e si muove a ritmo fino in fondo alla mia gola, alzo lo sguardo, e due belle bocce tonde e prorompenti mi danzano davanti agli occhi, non so se prenderlo in mano e toccarle le tette, questa scena mi fa pensare a lei come una figura mistica, ed esoterica, mentre continuo a succhiarglielo, si avvicina Paolo e la bacia sulla bocca, lui tira fuori la sua mazza, eh, sorpresa, chissà qual’è il migliore? li guardo entrambi, e prima uno e poi l’altro me li passo in bocca, per sentire se c’è differenza, ma in realtà chiudendo gli occhi, mi par che siano uguali. Paolo le succhia le tette, ci buttiamo sul letto, io la bacio, lei mi limona con piacere, mentre ora, è Paolo che decide di succhiarlo, ed io non avevo mai visto questa scena sotto i mei occhi, prima uomo poi donna, NICOL godeva anche quando era lui, a succhiarlo, la sua voce, ogni tanto aveva un suono più profondo, che quasi stonava, quando gli diceva,”prendilo tutto in gola” e lui, che godeva a mangiarlo tutto golosamente. Paolo forse era più bravo di me? Ora NICOL, decide di mettermelo dentro, lei, che sopra di me, mi scopa, e mi guarda con gli occhi di una donna, e mi scopa come un uomo, che sa come dar piacere a una donna, lei che vuole essere una donna! Così, le lecco le tette, tutto espolde in un piacere estremo di goduria, così vengo sotto i suoi colpi da maestro quale è! Paolo è goloso di NICOL, si mette e pecora, lui, lo penetra, mentre Paolo mi bacia la patatina bagna di piacre, vedo dentro gli occhi di Paolo, e capisco che sta godendo mentre NICOL lo penetra con forza, capisco il suo piacere, mentre lo sento venire, e lo vedo schizzare sui miei piedi, e poi leccare e pulire tutto! a questo punto Paolo sembra proprio felice! bacia NICOL e le tocca la mazza ridendo, e dicendo che ne vuole ancora, si inginocchia davanti a quella mazza e comnicia a leccare e ingioare con tanta voglia che dopo un pochino, NICOL gli schizza tutto in bocca, e lui golosamente ingoia! Alla fine dei giochi e dei piaceri riceuti entrambi ci guardiamo tutti negli occhi, ogniuno con i suoi pensieri..io penso che nel sesso tutto quello che piace ha il valore che ogniuno di noi vuole dare, certamente NICOL ha svolto il suo compito molto bene, sapendo accontentare enbrambi i sessi! un esperienza piacevole!